Partecipazione 59° Premio Bancarellino Pontremoli (MS)

Sabato 21 Maggio 2016 le classi 2B, 2C e 2D, accompagnate dagli insegnanti Carbone, Massera, Melli, Necchi e Schena, si sono recate a Pontremoli in occasione del 59° Premio Bancarellino, come avviene da ormai molti anni. La Città del Libro è stata colorata da centinaia di ragazzi provenienti da diverse zone d’Italia, e animata dalla loro gioia e dal loro divertimento, a dimostrazione che anche gli adolescenti si possono divertire a parlare di libri e letteratura e non solo davanti ai videogiochi. La giornata è cominciata alle 10.00 con il confronto tra i ragazzi e gli Autori, per una panoramica sul mondo della scrittura e della lettura ed è proseguita per circa due ore.

foto 1

Alcuni ragazzi poi, dopo aver ascoltato le presentazioni degli autori, sono saliti sul palco ed hanno potuto porre una domanda all’autore del libro preferito.

foto 2A seguire, dalle 12.00, gli studenti si sono accodati alle urne, allestite nella piazza, trasformandola in un gigantesco seggio a cielo aperto, per decidere il vincitore tra i cinque libri finalisti:

  • Io sono zero“, di Luigi Ballerini (Il Castoro)
  • Olga di carta. Il viaggio straordinario“, di Elisabetta Gnome (Salani)
  • La storia di Marinella. Una bambina del Vajont“, di Emanuela Da Ros (Feltrinelli)
  • Sarò io la tua fortuna“, di Loredana Frescura e Marco Tomatis (Giunti Junior)
  • “A piedi nudi, a cuore aperto” di Paola Zannoner (De Agostini)

Nel pomeriggio – dopo una agognata pizza raggiunta con una sana passeggiata che ha altresi’ consentito ai ragazzi la scoperta delle bellezze Pontremolesi – la novità dell’edizione 2016: cinque alunni dell’istituto “Belmesseri” di Pontremoli hanno presentato i cinque volumi selezionati, affiancando così sul palco lo storico presentatore del premio, Daniele Sozzi e dialogando con gli autori. Infine, la proclamazione ufficiale, fatta dalla Prof.ssa Melli Marica, perché tramite lei la Fondazione Città del Libro ha cosi’ voluto rendere omaggio all’I.C. Manara di Borgo val di Taro, in quanto il nostro Istituto e’ da parecchi anni sempre presente alla manifestazione. (si veda il video in particolare a 3:40 e 34:12)

foto 3

Con 441 preferenze il 59° Bancarellino va a Luigi Ballerini, con il suo “Io sono Zero“, storia di un ragazzo che fino a 14 anni ha vissuto in un mondo virtuale, poi una serie di eventi ha sconvolto la sua esistenza e lo ha portato a fare i conti con la realtà.

Luigi Ballerini
, l’autore di “Io sono Zero” dice che la domanda che il libro insinua nei piccoli lettori (e non solo …) è: “meglio il reale o il virtuale ?” La risposta è netta: ”è meglio il reale.
Quella dell’autore non è però una crociata contro il web, i social e il mondo 2.0: “Non ho scritto questo libro per dire che la tecnologia non va bene – precisa Ballerini – ma per sottolineare che dobbiamo stare attenti a non farci prendere la mano, perchè possiamo essere tutti insieme, ma guardare uno schermo: essere in una stessa stanza, ma non essere insieme davvero”.

Questa è la festa del libro, ma è soprattutto la festa dei ragazzi che leggono – ha commentato il vincitore, con gli occhi lucidi e stretto dall’abbraccio dei giovani – a chi dice che non si legge più, io dico: ”venite a Pontremoli“.

Per finire, dopo tanta cultura …. un po di svago…

foto 5
foto 4
foto 6