LA TESSITURA: con TRAMA e ORDITO… come nel NEOLITICO Cl. 4C Primaria Anna Frank

di Antida Maestri

Era il mese di ottobre quando abbiamo affrontato, durante le ore di storia, il periodo preistorico del Neolitico. Un argomento molto interessante che ci è piaciuto perché abbiamo capito che l’uomo ha fatto notevoli progressi.

Intorno all’8 000 avanti Cristo, cioè 10 000 anni fa, nella Mezzaluna fertile gli uomini impararono ad addomesticare e allevare i nuovi animali.

Con questa attività era possibile avere sempre a disposizione carne per nutrirsi, pelli per coprirsi e, successivamente, latte, lana, piume.

Da quel momento le comunità umane della Mezzaluna fertile si trasformarono da “cacciatori e raccoglitrici” in “allevatori e agricoltori”.

Col tempo, gli uomini del Neolitico impararono a tosare le pecore e a ridurne la lana in fili e a lavorare i fusti delle piante di lino, riducendoli in fibre. Quindi costruirono il telaio per intrecciare i filati con il sistema della trama e dell’ordito e inventarono la tessitura. Così i tessuti sostituirono le pelli per confezionare abiti, coperte, tende e tappeti.

In Tunisia, ancora oggi, si usa tessere con il telaio manuale. In molte case di anziane signore è facile trovare un telaio.

“Anche noi, nella nostra classe, abbiamo fatto l’esperienza delle donne del neolitico. Non abbiamo usato la lana ma la carta: è stato emozionante,divertente,creativo e

interessante . Era come essere degli uomini primitivi!!! Eravamo molto entusiasti della nostra esperienza.

Credevamo che fosse difficile, invece è stato sì, molto impegnativo, ma non difficile! Alla fine sono diventati dei  capolavori. Per la maestra erano uno più bello dell’altro. Appena   finito li abbiamo attaccati fuori, alcuni li abbiamo attaccati in classe. Appena attaccati siamo corsi a vederli, e sembravano ancora più belli di prima. L’ abbiamo intitolato: la tessitura con trama e ordito come nel NEOLITICO. Alcuni l’hanno ritagliato ondulato e altri dritti.”

 

“A noi è piaciuto molto quando abbiamo intrecciato i nastri colorati, a nostro piacimento.

Tanti hanno voluto fare una sequenza orizzontale e altri verticali.

E tutti ci siamo divertiti moltissimo!!!

Abbiamo portato delle carte colorate e ci siamo divertiti a scambiarcele.

Ci siamo divertiti  anche perché la maestra ci ha permesso di lavorare a coppie.

Potevamo anche aiutare i compagni in difficoltà. Poi la maestra ci ha chiamati

per attaccare sul cartellone i nostri lavori. Infine abbiamo fatto un bellissimo titolo con i pastelli a cera: è stata UN’ ESPERIENZA  BELLISSIMA!”

“Sembravamo proprio nel neolitico, solo che ci mancavano i vestiti di pelle, i capelli non raccolti, le scarpe bucate e la pelle tutta sporca  e ruvida. Vorremmo riprovare quest’esperienza però con la lana, come le donne tessitrici. Il loro mondo era molto diverso dal nostro: senza tv, computer, videogiochi, ds, wii, play station, ecc… Chissà se si viveva meglio allora o adesso!”

 

I BAMBINI DELLA CLASSE 4 C

Scuola Primaria “A. Frank” Via Montegrappa