Gita a Ravenna delle classi di Albareto

Venerdì 10 maggio le classi prima, seconda e terza della scuola secondaria di primo grado di Albareto si sono recate in gita a Ravenna, in una bella giornata di sole, accompagnati dai professori Bozzia, Sanvito e Vignali. La mattinata è stata dedicata alla visita guidata dei celebri monumenti della città, testimonianze dell’epoca tardo romana, gotica e bizantina (V – VI secolo d.C.); otto di essi sono riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Costruiti all’esterno con materiali poveri – semplici mattoni di cotto -, questi monumenti ci hanno stupiti per l’atmosfera suggestiva che si respirava all’interno e per lo splendore dei mosaici policromi, la cui brillantezza si è conservata intatta attraverso i secoli. Nella Basilica di San Vitale, in uno spazio interno maestoso, con archi, colonne ed esedre, abbiamo ritrovato l’imperatrice bizantina Teodora, incontrata così spesso sulla copertina del libro di storia; e di fronte a lei, l’imperatore Giustiniano, attorniato dalla sua corte.

Nel mausoleo di Galla Placidia, Il cielo stellato della volta, i mosaici dei cervi e delle colombe, la luce soffusa che filtrava dalle finestrelle di alabastro ci hanno lasciati a bocca aperta. In Sant’Apollinare Nuovo abbiamo ammirato il mosaico del porto di Classe e quello del palazzo imperiale di Teodorico, re dei Goti, da cui partivano, verso l’altare, due lunghissime file di martiri e fanciulle.

Siamo poi entrati nella Basilica di San Francesco, dove si stavano svolgendo le prove di un concerto; il pavimento della cripta, che si trova sotto il livello del mare, era coperto d’acqua: si intravedevano i mosaici, le monetine buttate dai turisti e … pesci che nuotavano! Usciti, abbiamo fatto una sosta alla tomba di Dante Alighieri e abbiamo ascoltato dalla guida l’avvincente storia delle spoglie del “sommo poeta”, prima scomparse e poi ritrovate. Infine, abbiamo visitato il Battistero degli Ortodossi, di forma ottagonale, ammirando i mosaici della cupola, raffiguranti i dodici apostoli.

Dopo aver consumato il pranzo al sacco in pineta, abbiamo trascorso qualche ora al mare, sulla spiaggia soleggiata e ventosa di Marina di Ravenna. Alcuni ragazzi hanno giocato a calcio, altri hanno fatto volare aquiloni, altri ancora hanno passeggiato e raccolto conchiglie.

Alle 17.00, dopo una giornata trascorsa tra gli splendidi mosaici della città e in riva al mare, siamo ripartiti in
pullman per far ritorno ad Albareto.

(grazie a Sofia e Michele per le foto)